Comunicazione della PEC (obbligo – scadenza 01.10.20)

L’obbligo di comunicazione della PEC è una delle novità introdotte dal decreto Semplificazioni n. 76/2020.  1° ottobre 2020 è la scadenza per le imprese già costituite in forma societaria, che entro tale termine dovranno comunicare al Registro delle Imprese il proprio domicilio digitale qualora non l’avessero già fatto. Per le imprese che dovessero “saltare” la scadenza del 1° ottobre 2020 per la comunicazione della PEC, la sanzione prevista va da un minimo di 206 e fino ad un massimo di 2.064 euro.

Cliccate qui per trovare più informazioni 

Fatturazione elettronica, istruzioni di attivazione e utilizzo (episodio V)

E’ partito il nuovo servizio Fatturazione Elettronica!

Di seguito le prime istruzioni per la configurazione e l’uso:

1) Accettare i termini e condizioni di utilizzo che vengono proposti e conferire le deleghe per la firma elettronica e conservazione sostitutiva a Quovai srl

2) Aggiungere i propri dati REA alla sezione Configurazione -> Aziende.

3) Nell’anagrafica del cliente, quando si emette fattura, inserire il Codice destinatario o la PEC:

Per qualsiasi domanda non esitate a contattarci all’indirizzo supporto@quovai.com.

Per vedere la fattura elettronica…

Per leggere una fattura elettronica vi serve una casella PEC o di disporre di specifici software. La fattura elettronica non è altro che un file digitale in formato XML (sigla di eXtensible Markup Language) che è un formato specifico/tecnico che contiene i dati di fatturazione.

Il modo più semplice per vedere e leggere la fattura è di acquistare una posta elettronica certificata (PEC). Se avete qualche dubbio sulla PEC in generale e come dotarvi di tale strumento, consultateci. Il costo della PEC (per esempio su Aruba) è di circa 5€ all’anno (ed il servizio è ottimo).