Un marchio regionale per il Made in Tuscany: Valore Toscana

Riportato da: https://www.toscana-notizie.it/-/per-il-presidente-valore-toscana-%C3%A8-un-contributo-alla-salvaguardia-della-nostra-identit%C3%A0-regionale

Si chiama “Valore Toscana” ed è il logo destinato a diventare marchio collettivo per tutte quelle imprese che, per la qualità delle loro lavorazioni e dei loro prodotti, potranno avvalersene.

La Regione lancia “Valore Toscana” il logo per le imprese di qualità

 

Nel caso del nuovo logo “Valore Toscana” destinato a contraddistinguere aziende, prodotti e servizi realizzati e forniti in Toscana, per il presidente della Regione siamo di fronte ad un contributo alla salvaguardia e alla valorizzazione della identità toscana.

Presentando la proposta di logo che consegna alla nuova giunta, il presidente ha detto che questo lavoro, condotto nell’ambito del Patto per lo sviluppo siglato con tante realtà imprenditoriali, associative e sindacali, è stato sviluppato per fare in modo che non si abusi della parola Toscana da parte di chiunque, così come spesso avviene.

A suo giudizio sono la storia e le caratteristiche del suo sistema produttivo e del suo paesaggio che fanno della Toscana un marchio unico, che in finale di legislatura ha voluto cercare di codificare affidandone lo sviluppo alla nuova giunta. E’ convinto che possa essere interessante per molte imprese poter apporre questo marchio sui loro prodotti. E’ per questo che lo offre chi fa impresa toscana, e gli pare particolarmente bello.

Per potersene fregiare, dunque, chiunque produce e opera in Toscana, sarà chiamato a osservare poche e semplici regole quanto a rispetto dell’ambiente, al valore sociale delle produzioni, all’operare sul territorio toscano.

Novità: la nuova versione della nostra PMS è pronta

La nuova versione della nostra Property Management Suite (PMS+) è pronta: è iniziato il programma di beta test dedicato a un numero limitato di strutture.

Il nostro calendario di rollout
Dal 1 luglio 2020 abbiamo testato la nuova versione internamente adeguando la gestione dello schermo alle varie modalità di accesso (PC, tablet e smartphone) che non erano previste dalla versione precedente, che ha vissuto e servito molte strutture per oltre dieci anni.

Dal 1 settembre 2020 è iniziata la seconda fase, che durerà per tutto il mese di settembre: le strutture coinvolte nel programma di test utilizzeranno la nuova versione senza vedersi precluso l’accesso alla precedente e potranno così influenzare lo sviluppo della dashboard e dei nuovi strumenti di gestione.

Dal 1 ottobre 2020, una volta terminata la fase di test degli utenti selezionati, tutti potranno utilizzare la nuova versione di Quovai; la versione precedente sarà accessibile sino al 31 dicembre 2020. La nuova versione vi offrirà nuovi tool di analisi dei dati, migliorie nella user experience e una maggiore efficienza nel recupero dei dati che vi saranno presentati sullo schermo. I nuovi strumenti saranno disponibili solo nella nuova versione; sulla versione precedente non verranno fatte modifiche né altri interventi tecnici.

Dal 1 gennaio 2021 la vecchia versione verrà dismessa e sarà possibile usare solo quella nuova.

Alcuni dei vantaggi immediati della nuova versione:

  • abbandono della doppia autenticazione
  • migliore user experience per utilizzo su smartphone e tablet
  • utilizzo di un numero maggiore di parametri nella definizione dei piani tariffari (max stay, release e release inverso)

Alcuni dei vantaggi dal 31 ottobre

  • collegamento diretto con Servizio Alloggiati – Polizia di Stato
  • potenziamento dei grafici nella reportistica
  • segmentazione dinamica dei report

Partecipa anche tu al test di Quovai PMS+

Hai ricevuto questa email perché vorremmo che tu partecipassi al periodo di test della nuova versione di Quovai PMS+.

I tuoi suggerimenti e le tue considerazioni saranno presi in considerazione per migliorare l’interfaccia utente e dunque tu potrai influire sulla realizzazione dello strumento che utilizzerai per gestire la tua struttura. Avrai cosi a disposizione un software che sarà in grado di soddisfare meglio le tue esigenze nella gestione e nella reportistica.

Rispondi a questa mail con “voglio partecipare al test di Quovai PMS+” e ti invieremo le credenziali con cui accedere al sistema

Novità: Nuove modalità di fatturazione per il bonus vacanze

La fattura per il bonus vacanze diventa più semplice

Abbiamo ricevuto alcune indicazioni e pareri riguardo alle modalità di fatturazione del bonus vacanze, per cui abbiamo deciso di fare alcune modifiche. Il tema è molto confuso, le indicazioni  dell’Agenzia dell’Entrate non sono molto chiare e i pareri dei professionisti sono quasi tutti diversi tra loro. Queste modifiche riteniamo che interpretino più correttamente la misura.

Cosa cambia?

La fattura diventa più semplice, si fa una normale fattura come quelle senza bonus vacanze, si mette la parte non pagata dal cliente nel corrispettivo non pagato e si riporta l’importo del bonus, al negativo, in un nuovo campo Sconto/Maggiorazione. La fattura elettronica conterrà una nuova voce ScontoMaggiorazione nella sezione DatiGeneraliDocumento:

<ScontoMaggiorazione>
<Tipo>SC</Tipo>
<Importo>400.00</Importo>
</ScontoMaggiorazione>

Vediamo come funziona praticamente.

1) Si fa una normale fattura

Importo del soggiorno es. 630€.

2) Si compilano i campi nel modo seguente:

  • campo “pagato”: il totale meno lo sconto bonus vacanze (es. 630 – 400 = 230€)
  • campo “non riscosso”: lo sconto bonus vacanze (es. 400€)
  • campo note: dicitura non obbligatoria “Sconto fattura “Tax Credit Vacanze” ex art. 176 D.L. n. 34/2020″
  • campo sconto/maggiorazione: il valore del bonus vacanze al negativo

3) Viene prodotta un’anteprima simile a questa:

4) Viene prodotta una fattura elettronica simile a questa:

Video esplicativo

https://www.youtube.com/watch?v=aQzkEXHThwE&feature=youtu.be&hd=1

E per le fatture già emesse?

Riteniamo che non ci siano problemi e che non sia necessario fare note di credito e riemetterle, ma per sicurezza vi chiediamo di consultare il vostro commercialista. La domanda da fare è “Ho emesso alcune fatture per bonus vacanze senza il campo ScontoMaggiorazione valorizzato con lo sconto, ma con lo sconto riportato nelle righe di dettaglio della fattura. Devo riemetterle?” Se la risposta fosse sì, vi aiuteremo a fare le NdC e a riemettere le fatture.

Booking.com – problemi tecnici (29 di luglio)

Booking.com oggi ha problemi e sta inviando alcune prenotazioni con l’importo a 1 (naturalmente si tratta di un valore fittizio, non sono prenotazione a 1€).
Si tratta di un problema del portale Booking.com su cui non abbiamo possibilità di intervenire, siamo stati informati dal nostro provider di connettività.
Per qualsiasi chiarimento contattateci a supporto@quovai.com

 

Novità: Opzioni camera (setup) nel report housekeeping

Opzioni camera (setup) nel report housekeeping

Nel report housekeeping vengono ora mostrate le opzioni camera (Gestione > Opzioni camera) anche dette setup o configurazione camera.

Tali opzioni possono essere impostate sulla prenotazione.

Nel report vengono ora mostrate anche le età dei bambini.

Novità: Protezione spostamenti

Nuova funzionalità di Protezione Spostamenti

Innanzitutto ricaricate cortesemente l’app cliccando sul logo Quovai.

Ora il sistema, quando spostate una prenotazione, verifica che le tipologie siano coincidenti e vi avvisa in caso contrario chiedendovi conferma dello spostamento.

Se un cliente ti chiede di usufruire del bonus vacanze?

Buonasera, abbiamo appena bloccato un appartamento per l’ultima settimana di luglio per 2 adulti e 2 bambini. Volevamo sapere con certezza se accettate il bonus vacanze e come fare per usufruirne. Il quel caso l’importo finito di quanto sarebbe?

LATO CLIENTE – istruzioni per il cliente da seguire

  • Verifica l’ISEE e richiedi il Bonus.
  • Per richiedere il Bonus Vacanze devi avere un ISEE valido. Per il calcolo dell’ISEE occorre presentare all’INPS la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica).
  • Collegati all’app IO (installare sullo smartphone e accedere attraverso identità digitale SPID o carta di identità elettronica (CIE 3.0)) e vai nella sezione Pagamenti. Clicca su bonus e scegli “Bonus Vacanze” dalla lista di quelli disponibili.
  • Segui i passaggi e completa la richiesta.
  • Il Bonus attribuito al nucleo familiare viene identificato da un codice univoco e da un QR code (leggibile direttamente dallo schermo del telefono).

Al momento di pagare il soggiorno presso la struttura ricettiva basterà comunicare il codice univoco e il codice fiscale.

Maggiori informazioni?
Leggi la guida completa dell’Agenzia delle Entrate.

E’ arrivato il check-in mini!

Risparmia tempo e fai accettare online le tue condizioni di vendita, il tuo regolamento, il protocollo Covid e l’informativa Privacy.

Che cos’è il check-in mini?
Esattamente come quando invii l’invito a effettuare il check-in online per snellire le pratiche del check-in, adesso puoi invitare il tuo ospite anche solo ad accettare le tue condizioni di vendita, il tuo protocollo covid, l’informativa sulla privacy, e anche l’iscrizione alla tua newsletter.

Si tratta di una parte del check-in, qualora non fosse riuscito a effettuare il check-in completo. Ecco cosa dovrà convalidare, per semplificare le operazioni:

                  
Una volta arrivato in struttura, dovrà solo consegnarti i suoi documenti per la registrazione. L’accettazione dei regolamenti e consensi sarà già stata effettuata online.

Come funziona?
E’ semplicissimo: come per il check-in completo, invia al tuo ospite, direttamente dalla prenotazione, l’invito al check-in online MINI. Si tratta solo di attivare qui la funzione check-in online mini:

Ricordati di abilitare questa comoda funzionalità nella configurazione della tua proprietà su Quovai. Nel menù principale, clicca su Configurazione e poi Struttura. Abilita il check-in online mini qui:

Non stai ancora sfruttando la funzione check-in online?

Novità – Check-in online più configurabile e privacy

Riassunto: Iniziative per il rilancio “Italia 2020-2022” [Piano Colao]

Incaricato dal governo Conte, eccoci il Piano della task force guidata da Vittorio Colao per l’Italia post-COVID-19.

Documento:

https://drive.google.com/file/d/1hcZcZZFzHFJFxWR1GeFCOCLb-XFY9q1A/view

Ecco il piano Colao spiegato in due minuti (video del giornale La Stampa 09.06.20):

https://amp-video.lastampa.it/amp/embed/economia/ecco-il-piano-colao-100-progetti-per-l-italia-piu-forte-spiegati-in-due-minuti/115695/115714

Di interesse alla strutture ricettive (parte 3 – punti 42-57): “Turismo, Arte e Cultura, brand del Paesecon 4 macro obiettivi:

  1. Sostenere la stagione turistica 2020, compatibilmente con quanto permesso dalla tutela della situazione sanitaria
  2. Definire una strategia di medio-lungo termine per il turismo e aumentare l’efficacia della governance del settore
  3. Valorizzare e sviluppare l’offerta turistica del Paese
  4. Valorizzare il patrimonio artistico e culturale, attraendo capitali privati e competenze per migliorarne accessibilità e fruibilità

Novità: Regolamento struttura in check-in online

Ora è possibile, oltre al protocollo COVID, far accettare ai vostri clienti che effettuano il check-in online anche il Regolamento della Struttura. Come fare?

1) Create un modello da Configurazione / Modelli e assegnategli la funzionalità “Regolamento struttura”:

2)  Entrate in Configurazione / Struttura e impostate “Richiedi accettazione regolamento struttura”:

A questo punto i vostri clienti potranno visualizzare in fase di check-in online il Regolamento della Struttura e dovranno accettarlo smarcando esplicitamente un check-box.

Il Regolamento può essere inserito come testo direttamente nel modello o allegato con un documento PDF sempre nel modello.

Verificate se le nuove funzionalità possono essere di vostro interesse! Nel dubbio, contattateci.